Argomento pageSettings

COME EDUCARE I NOSTRI BAMBINI AD ATTRARRE RICCHEZZA ED ABBONDANZA NELLA LORO VITA E QUALI SONO GLI OSTACOLI CHE CI IMPEDISCONO DI ESSERE RICCHI

 

 “I soldi non comperano la felicità, ma possono comperare la libertà … libertà di scegliere di poter fare ciò che ti piace e non essere costretto a fare cose solo perché hai bisogno di soldi” T. Eker

  • Fate sentire i vostri figli Amati, Accettati, Apprezzati … per il semplice fatto di esistere, indipendentemente da quello che fanno e dai loro risultati;
  • Rendeteli consapevoli delle loro qualità (i loro TESORI Più IMPORTANTI E DI VALORE) e abituateli ad essere grati per questi doni (Che fortunato il mio bambino … lui è sano, intelligente, benvoluto e amato da tutti, ricco, una calamita per il denaro … lui si merita di ricevere tutte le belle cose che desidera veramente; trasmettetegli il concetto che non valgono per ciò che hanno (giocattoli, casa lussuosa, bella macchina… ma per ciò che sono e per le loro qualità profonde;
  • La sera prima di andare a letto abituatelo a ringraziare l’universo per tutte le cose belle che ha ricevuto fin’ ora, soprattutto durante la giornata; il mattino appena si sveglia abituatelo a ringraziare l’Universo per le cose che desidera realizzare durante la giornata;
  • Spiegategli che per ottenere davvero ciò che desidera è importante:
    1. Mettere a fuoco ciò che si desidera con precisione, altrimenti l’universo potrebbe non capire bene e consegnare una cosa per un’altra (mettere nella scatola dei desideri il disegno, la foto…o preparare il cartellone dei desideri)
    2. Crederci e desiderarlo abbastanza a lungo (credere per vedere, con tenacia e grande entusiasmo e passione)
    3. Non preoccuparsi di come l’universo lo consegnerà loro (tramite babbo natale, i nonni, alla pesca … !)
    4. Ringraziare l’universo e sentirsi come se lo si avesse già ricevuto, immaginando come ci si sente avendo già quella cosa!
    5. Non avere fretta (allenare la pazienza) e non perdere la fiducia anche quando sembra che stiamo per fallire …spesso il tutto arriverà al momento opportuno ! Come ha sostenuto Napoleon Hill “Il fallimento è un burlone con acuto senso dell’ ironia e dell’ inganno: si diverte ad imbrogliarci quando il successo è alla nostra portata, appena dietro l’ angolo”
  • Abituatelo a formulare dei desideri sia a breve che a lungo termine (che casa ti piacerebbe avere da grande, che tipo di macchina ?!
  • Non ridicolizzare e smontare le loro fantasie. Evitate di ripetere frasi che influiscono sul loro sistema di credenze, tipo:
  • È quasi impossibile che tu possa ottenere quella cosa
  • l’ erba voglio non cresce neanche nel giardino del re
  • non te lo meriti
  • per essere ricchi bisogna nascere in una famiglia ricca
  • per ottenere successo e ricchezza devi sudare tanto e dedicare tutte le energie in quella cosa
  • diventare ricchi è questione di fortuna o destino
  • il denaro non fa la felicità
  • Chi è ricco è perché ha agito in modo disonesto o ha sfruttato gli altri
  • Servono soldi per fare soldi
  • Con la crisi che c’è è impossibile fare soldi e avere successo nel lavoro
  • E’ quasi impossibile trovare un lavoro per noi, figuriamoci cosa troveranno un domani per i nostri figli
  • Bisogna adattarsi al lavoro che ti capita … non puoi pretendere di avere un lavoro che ti piaccia! Es. “Mamma ho paura che quando sarò grande dovrò fare un lavoro che non mi piace !” “Amore sei tu che crei il tuo lavoro … puoi scegliere di crearne uno che ti piaccia!” “Hai proprio ragione, ora mi sento più tranquillo!”
  • Abituatelo presto a gestire i suoi soldi e a rispettare delle piccole regole:
    • non sprecare;
    • non spendere più di ciò che si ha (ev. aspettare fiduciosi);
    • utilizzare 3 salvadanai per i soldi che si ricevono: 1 per i desideri a breve termine, 1 per quelli a lungo termine, 1 per chi è meno fortunato
  • Iniziate presto a dargli qualche piccolo lavoro che gli piaccia (in relazione alle sue abilità e alle sue passioni) e retribuitelo a lavoro ultimato, invitandolo ad utilizzare poi il denaro come nel punto precedente;
  • Abituatelo ad apprezzare e ad usare ciò che ha, permettendosi comunque di desiderare ed immaginare di avere di più ma senza essere frustrati… e senza invidiare chi ha di più! Rafforzate la loro fiducia ribadendo che, se per essere felici avranno bisogno di più cose, l’universo le farà loro pervenire! Nella vita c’è abbastanza ricchezza per tutti… basta essere disposti a riceverla!
  • Abituatelo a non sentirsi in colpa se qualcuno ha meno di lui, non c’è nulla di sbagliato nell’essere ricchi e nel guadagnarsi ricchezza … anzi, è bene esserne orgogliosi e soprattutto considerare che più si è ricchi e più si possono aiutare gli altri!
  • Ogni lavoro è splendido, purchè piaccia … e l’unico modo di capire se piace o meno e ascoltare il proprio cuore e poi provare a farlo!
  • Giocate con lui (e poi lasciate che lo faccia con i suoi amichetti) al GIOCO DELL’ ESSERE RICCHI (usate soldi finti, immagini ritagliate …) abituatelo a fantasticare su tutte le cose che si possono fare quando si è molto ricchi
  • Abituatelo a non aver paura di sbagliare … gli errori sono utili per capire la strada giusta per noi
  • Date loro l’esempio, siate i loro modelli di riferimento di “MENTI MILIONARIE”
  • PERMETTETE LORO DI ESSERE E DIVENTARE RICCHI

 

LETTURE CONSIGLIATE:

Non sei quel che sei (per bambini da 4 a 10 anni) – Wayne Dyer – Edizioni My Life

Sei nato ricco – Bob Proctor – Bisedizioni

Pensa e arricchisci te stesso – Napoleon Hill – Gribaudi edizioni

La Scienza del diventare ricchi – Wallace D. Wattles

La mente dei milionari – T. Harv Eker