Giochi da fare al mare: 30 idee per bambini fino ai 3 anni

Durata di lettura dell’articolo: 10 minuti 

Ciao mamme e ciao papà! Siete già al mare o manca poco per la partenza?

Una vacanza al mare è il paradiso per ogni bambino: un’occasione per correre liberi sulla sabbia, giocare con l’acqua ed esprimersi senza restrizioni. È anche un momento perfetto per rafforzare il legame tra genitori e figli, lontani dallo stress quotidiano. Ma quali sono i migliori giochi da fare al mare con i bambini?

In questo breve video potete già avere un assaggio di alcuni spunti per rendere la vacanza con i vostri piccoli più divertente, coinvolgente e utile. Con poco materiale, spesso di recupero, si possono riempire le giornate creando giochi interessanti per stimolare la loro intelligenza, la loro motricità, la manualità fine e soprattutto un buon rapporto con l’acqua.

Scopriamo insieme in questo articolo di BambiniPiù come riempire le giornate in spiaggia con attività stimolanti e divertenti, adatte a bambini di tutte le età.

Cosa piace ai bambini

I giochi che coinvolgono l’acqua sono tra i preferiti dai bambini in spiaggia. Giochi come correre lungo il bagnasciuga, costruire castelli di sabbia, giocare a tennis, bocce o frisbee sulla spiaggia stimolano la loro fantasia e coordinazione. Ricordate scegliere giochi adatti all’età e alle capacità del vostro bambino.

30 idee di giochi da fare al mare

Ecco alcune idee divertenti per giochi da fare al mare. Non dimenticate di portare nella vostra borsa da spiaggia alcuni oggetti essenziali come: secchielli, palette, rastrelli, attrezzi per il didò, retini, canottini gonfiabili, palline colorate, macchinine, colori a dita, libri, riviste per bambini, un bambolotto e delle costruzioni. Questi semplici oggetti possono trasformarsi in strumenti di puro divertimento per i vostri bambini.

1 – Canotto gonfiabile
Per aiutare i bambini più timorosi a familiarizzare con la spiaggia e il mare, soprattutto se l’acqua è un po’ fredda, iniziate con il gioco del canottino gonfiabile. Posizionatelo a una distanza intermedia tra la sabbia e l’acqua, così che i bambini possano muoversi tra i due ambienti. Invitateli a riempire il canottino d’acqua per creare una piccola piscina dove possono giocare liberamente. Lasciate che si divertano a travasare l’acqua con contenitori riciclati, mescolare la sabbia e giocare con lego e animaletti.
Questo contatto iniziale con l’acqua li aiuterà a rinfrescarsi e ad abituarsi gradualmente alla temperatura del mare, rendendo più piacevole l’esperienza di entrare in acqua. Dopo un po’ di gioco autonomo, potete chiedergli di aiutarvi a svuotare il canottino e a trasportarlo fino al bagnasciuga. Lasciate che facciano l’esperienza di entrare ed uscire dall’acqua da soli, un modo eccellente per avvicinarli al mare in modo giocoso e sicuro.

2 – Autoscontri
Una volta che i bambini si sono abituati al canottino, provate a farli divertire con il gioco degli autoscontri acquatici. Se ci sono altri bambini con i loro canottini, potete lasciarli giocare a scontrarsi l’uno con l’altro.
Per incoraggiare i bambini più timorosi a entrare in acqua, soprattutto se è fredda, un approccio efficace è evitare di chiederlo direttamente. In modo giocoso, potete persino “vietare” loro di entrare in acqua. Lasciateli vestiti per rassicurarli che non li costringerete a fare il bagno. Nel frattempo, mostrate loro quanto sia piacevole per voi entrare in mare, facendo commenti entusiasti come “Che meraviglia rinfrescarsi, quante belle cose ci sono qui dentro!”. Questo potrebbe stimolare la loro curiosità e il desiderio di sfidarvi, portandoli a voler provare l’esperienza dell’acqua. Ricordate di essere pazienti e di aspettare che scelgano di bagnarsi di loro iniziativa.

3 – Saltare oltre le onde
Incoraggiate i bambini a saltare oltre le onde lungo il bagnasciuga, iniziando con quelle più piccole e pian piano abituandoli a gestire anche le onde più grandi. Questa attività aiuta anche a sviluppare la loro coordinazione e a superare eventuali timori dell’acqua, rendendo l’esperienza al mare ancora più piacevole e stimolante.

saltare le onde

4 – Gara di lancio conchiglie/sassi
Organizzate una piccola gara per vedere chi riesce a lanciare conchiglie e sassi più lontano. Con i bambini più grandi, potete anche insegnare loro a far rimbalzare i sassi sull’acqua.

5 – Alla ricerca di pietre e conchiglie
Muniti di retino, coinvolgete i bambini nella ricerca di “pietre preziose” o conchiglie, non solo sulla spiaggia, ma anche dentro l’acqua, o invitateli a provare a catturare piccoli pesci. Questa attività può essere un modo divertente e stimolante per incoraggiarli a fare una passeggiata lungo la spiaggia. Senza un obiettivo intrigante, infatti, può essere difficile convincere i bambini a camminare per un po’, ma con il giusto stimolo, trasformerete una semplice passeggiata in una vera e propria avventura alla scoperta dei tesori del mare.

5. ALLA RICERCA DI PIETRE E CONCHIGLIE

6 – Dipingere
Trasformate i sassi e le conchiglie raccolti in piccole opere d’arte, facendo dipingere i bambini con pennelli e colori a dita atossici. Quest’attività permette ai bambini di esprimere liberamente la loro creatività. È un modo divertente per stimolare la loro immaginazione.

7 – Disegnare sulla sabbia
Usate sassi, conchiglie e legnetti per creare disegni sulla sabbia, lasciando liberi i bambini di esprimere la loro fantasia senza interferire nelle loro creazioni. Accanto a loro, date libero sfogo anche alla vostra creatività con disegni sulla sabbia. Questo non solo vi permetterà di divertirvi insieme, ma darà anche ai bambini l’importante esempio di genitori che si impegnano in attività creative e appassionanti. Non avete idea di quanto importante sia per i bimbi vedere che, oltre a lavorare, ci divertiamo anche noi genitori con qualcosa che ci appassiona!

8 – Body art
In particolare con le bambine, lasciate che si mettano lo smalto sulle unghie e che lo mettano anche sulle vostre. Potete anche permettere loro di esprimersi artisticamente dipingendo il proprio corpo o facendo dei tatuaggi temporanei con pennarelli lavabili che saranno facilmente rimuovibili con un tuffo in mare.

Body art bambini

9 – I travasi
Lasciate che i vostri bimbi giochino travasando acqua e sabbia, utilizzando materiali di recupero. Cercate di intervenire il meno possibile: rimarrete sorpresi nel vedere come i bambini elaborino autonomamente nuove soluzioni e nuovi modi di giocare.

10 – Fori nelle bottiglie
Praticate dei fori su una bottiglia di plastica e invitate poi il bambino a utilizzare la bottiglia come una sorta di doccia fai-da-te.

Potete anche utilizzare bottigliette di plastica riciclate o coppette dei gelati per organizzare il materiale raccolto in spiaggia in base a diverse categorie: colore, forma, dimensioni o quantità. Ad esempio, potete scrivere numeri sui contenitori per aiutare i bambini ad apprendere numeri e colori.

giochi mare

11 – Disegni con didò
Utilizzando gli attrezzi del didò, come stampini, rotelline e coltellini, fate creare ai bambini dei disegni e delle forme sulla sabbia. Questo tipo di attività stimola la creatività e la motricità fine, permettendo ai bambini di esprimersi artisticamente in un modo divertente e sicuro.

12 – Indovina cos’ho disegnato
Giocate a “Indovina cosa ho disegnato“, dove prima un adulto crea un disegno sulla sabbia e il bambino deve indovinare cosa rappresenta, e poi invertite i ruoli. Per i bambini più grandi, potete variare il gioco in “Indovina che lettera è” o “Indovina che parola è”, adattando il gioco al livello di conoscenza e apprendimento del bambino.

13 – Nascondino con la sabbia
Divertitevi a nascondere parzialmente sotto la sabbia alcune parti del corpo, come mani o piedi, e poi a liberarle. Potete estendere il divertimento facendo lo stesso con un bambolotto, seppellendo e poi “salvando” il giocattolo dalla sabbia.

giochi con la sabbia

14 – Giochi con bambolotti
Suggerite ai bambini di giocare a preparare torte e gelati con la sabbia, a nutrire e a prendersi cura del bambolotto, simulando azioni come imboccarlo o aiutarlo a fare “pipì”, specialmente se state affrontando la fase dello spannolinamento. Potete incoraggiarli a insegnare al bambolotto a nuotare, a fare tuffi e la stella in acqua. Questo tipo di gioco può essere molto utile per aiutare i bambini a superare la paura dell’acqua.

15 – Archeologo
Divertitevi a giocare agli archeologi nascondendo dei piccoli giocattoli nella sabbia. Poi, invitate il bambino a cercarli utilizzando un rastrellino.

16 – Costruire montagne di sabbia.
Costruite insieme ai bambini montagne di sabbia e scavate delle buche per utilizzarle come scivoli per le palline (assicuratevi che siano di diametro superiore ai 3 cm per la sicurezza), creando un percorso che termina in un nascondiglio. La stessa montagna di sabbia può essere utilizzata come pista per far correre le macchinine.

17 – Scalare montagne di sabbia
Proponete ai bambini di scalare le piccole montagne di sabbia che avete costruito insieme. Se la sabbia è sufficientemente compatta e stabile, potete anche incoraggiarli a scendere con un piccolo salto.

giochi con la sabbia

18 – Gli equilibristi
Disegnate una linea sulla sabbia e invitate i bambini a giocare a fare gli equilibristi, camminando lungo la linea come se fosse una fune tesa.

19 – Saltare all’interno di riquadri
Disegnate dei riquadri sulla sabbia e giocate a saltare al loro interno, variando il gioco aprendo e chiudendo le gambe. Per i bambini più grandi, potete aumentare la difficoltà chiedendo loro di saltellare su un solo piede.

20 – Canestro
Proponete ai bambini il gioco del canestro. Se non avete un salvagente, potete semplicemente tracciare un cerchio sulla sabbia o scavare una buca abbastanza larga ma non troppo profonda. Usate palline di diversi colori e, a ogni lancio, nominate il colore della pallina o contate i canestri realizzati.

21 – Tiro al bersaglio
Giocate a tiro al bersaglio usando dei secchielli rovesciati come base. Posizionate una bottiglietta sopra di essi e invitate i bambini a cercare di colpirla da una distanza prestabilita per farla cadere. Man mano che migliorano la loro mira e abilità di lancio, potete aumentare progressivamente la distanza, aggiungendo un elemento di sfida al gioco e stimolando ulteriormente le loro abilità motorie e di concentrazione.

giochi in spiaggia per bambini

22 – Bowling
Create un gioco di bowling sulla spiaggia utilizzando delle bottigliette riempite parzialmente d’acqua per aumentarne la stabilità. Invitate i bambini a provare a farle cadere lanciando una palla. Se dovessero perdere la pazienza, lasciate che trovino strategie alternative per farle cadere.

23 – Calcio
Abituate i bambini a controllare la palla con i piedi, proprio come fanno i calciatori, sia sulla sabbia che nell’acqua. Questo è un ottimo esercizio per sviluppare la coordinazione occhio-piede e la coordinazione generale del corpo. Potete creare una porta improvvisata per fare gol sotto le gambe di un genitore o tra due palette conficcate nella sabbia. Assicuratevi solo di giocare in uno spazio dove non ci sia il rischio di disturbare o colpire i vicini di ombrellone.

24 – Minigolf
Un altro gioco interessante è il minigolf sulla spiaggia: scavate alcune piccole buche nella sabbia e sfidate i bambini a farci finire dentro delle palline, usando una piccola mazza in plastica o una semplice paletta da spiaggia.

25 – Capovolte
Incoraggiate i bambini a imparare a fare capriole in avanti sulla sabbia e, per quelli più grandi e con maggiore esperienza, potete anche insegnare come fare capriole all’indietro. Questa attività aiuta a sviluppare la loro coordinazione motoria e il senso di equilibrio.

capriola in spiaggia al mare

26 – I libri
Assicuratevi di avere sempre a disposizione dei libretti per i bambini, da leggere da soli o insieme a voi. Sono particolarmente adatti per la spiaggia anche le riviste interattive per bambini piccoli, come quelle con personaggi come Pimpa o Peppa Pig, che includono attività da completare con pennarelli e adesivi.

27 – Le costruzioni
Un gioco sempre apprezzato, sia in spiaggia che a casa, è quello delle costruzioni. Non è necessario avere molti pezzi, ma è fondamentale che stimolino la fantasia dei bambini, invitandoli a rievocare situazioni familiari. Potete suggerire loro di dare nomi conosciuti ai personaggi delle costruzioni e lasciare che si divertano a inventare nuove scene e storie.

28 – Zattere, mini surf, gonfiabili e tavole da SUP
Se ne avete la possibilità, fate sperimentare ai bambini diversi tipi di equilibrio su attrezzature come zattere, mini-surf, grandi gonfiabili, o su una tavola da SUP. Incoraggiate anche i bambini a provare a remare. Questo tipo di attività aiuta anche a sviluppare abilità motorie come equilibrio e coordinazione.

29 – Nuotare sulle spalle di mamma e papàUn’altra attività divertente e sicura è quella di tenersi saldamente sulla schiena del papà, trasformato in un giocoso “alligatore”, o sulle spalle della mamma mentre si è in acque poco profonde.

30 – Sul gommone
Giocate a mantenere l’equilibrio su un gommone mentre questo si muove sulle onde e provate anche a “pilotarlo”. In questo modo i bambini sviluppano le loro abilità di equilibrio e coordinazione in un contesto divertente.

gommone mare bambini

In conclusione

Incoraggiare i bambini all’acqua fin da piccoli, attraverso corsi di nuoto in piscina, per insegnarli a nuotare in sicurezza anche in acque profonde aiuterà a ridurre la paura dell’acqua e a renderli capaci di gestire situazioni impreviste.

Utilizzate strumenti di supporto attivi, come le cinture galleggianti Magic Air Belt che incoraggiano i bambini a muoversi e a trovare il proprio equilibrio in acqua, sviluppando così forza e coordinazione necessarie per nuotare autonomamente. Per ulteriori informazioni, potete visitare il blog di BambiniPiù e la sezione dei video.

Se ne avete l’opportunità, portate i bambini in piscina e lasciateli sperimentare diverse attività come cascate cervicali, pistole ad acqua e scivoli. Anche se possono sembrare semplici, la varietà di esperienze motorie, sensoriali, cognitive ed emotive è ciò che maggiormente stimola un bambino in questa fascia d’età. I primi tre anni sono cruciali per lo sviluppo dell’intelligenza: ogni nuova esperienza crea molteplici connessioni neurali nel cervello, ampliando la cosiddetta materia grigia. Quanto più ampio è il ventaglio di esperienze a disposizione di un bambino, tanto più sarà sveglio e reattivo.

Sfruttate al meglio il vostro tempo al mare e, soprattutto, divertitevi il più possibile in compagnia dei vostri bambini!

Scopri tantissimi altri argomenti con i

5/5

Percorsi Bambinipiù da 0 a 3 anni

PRIMI SORRISI PREMIUM

16 VIDEO + 3 IN OMAGGIO

€ 513,10

€ 349,00

PRIMI PASSI PREMIUM

15 VIDEO + 3 IN OMAGGIO

€ 468,20

€ 349,00

PICCOLI GENI PREMIUM

16 VIDEO + 3 IN OMAGGIO

€ 503,00

€ 349,00

Bambini Più - 10 mila video venduti
+ 0
VIDEO VENDUTI
Bambini Più - 30 anni di esperienza
30 ANNI
DI ESPERIENZA
Bambini Più - OLTRE 1200 ORE DI VIDEO
OLTRE 1200 ORE
DI VIDEO FORMAZIONE
Bambini Più - DA OGNI DISPOSITIVO
ACCESSO ILLIMITATO AI VIDEO
ACQUISTATI PER 10 ANNI
CON QUALSIASI DISPOSITIVO