SINTESI DELL’INCONTRO sui COME PREVENIRE I DISTURBI PIU’ COMUNI IN GRAVIDANZA

COME CONTENERE L’INCREMENTO DI PESO

L’incremento di peso si previene:
1. mangiando cibi di qualità, ipocalorici e ad alto potere nutritivo (consigliamo di vedere l’incontro con la nutrizionista);

  1. Bevendo molta acqua (almeno un litro e mezzo al giorno e preferibilmente ALCALINA E IONIZZATA);
    3. Facendo regolare attività fisica quotidiana (almeno 30 minuti) e possibilmente con attività in piscina, minimo 1 volta la settimana (ovviamente con 2 si ottengono più benefici)
  2. controllando regolarmente il proprio peso la mattina, a digiuno, appena sveglie in modo da capire se l’incremento segue il fisiologico incremento della gravidanza. Nel caso contrario va valutato se c’è qualcosa da migliorare nell’ alimentazione o se il movimento è troppo carente.

Se la gravidanza è fisiologica e non ci sono complicazioni l’attività fisica, oltre a ridurre un eccessivo incremento di peso, migliora il tono muscolare, la postura, la motilità intestinale, il proprio benessere generale (anche sul piano emotivo). Un corpo che si mantiene in buona forma fisica affronta meglio anche il parto.

CAMMINARE mezz’ora al giorno tutti i giorni, possibilmente in zone non trafficate, aiuta il corpo a mantenere a livelli ideali tutti i fattori (riduce il colesterolo, migliora il metabolismo, i valori pressori…)

La GINNASTICA IN ACQUA, grazie alla riduzione della forza di gravità, alla pressione idrostatica dell’acqua e al massaggio che esercita su tutto il corpo, è l’attività ideale da praticare dalla dodicesima settimana di gravidanza fino al termine della gravidanza (se non ci sono complicazioni). Gli esercizi sono più efficaci in quanto il movimento viene esercitato contro la resistenza dell’acqua. Grazie alla riduzione della forza peso non ci sono sovraccarichi per le articolazioni e per il bambino. La ginnastica in acqua previene e riduce il mal di schiena ed in particolare il dolore lombare. Uno studio di ginecologi svedesi pubblicato nel 1999 su Acta Obset Gynecol Scand ha rilevato che l’attività in acqua,  oltre a ridurre il dolore lombare (senza aumentare il rischio di infezioni vaginali e delle vie urinari), riduce notevolmente la richiesta, da parte delle mamme, dei congedi per malattia.

La BICICLETTA è indicata ma vanno evitate le zone trafficate e terreni sconnessi per prevenire il rischio di cadute.

COME PREVENIRE ROTTURA DI CAPILLARI E VENE VARICOSE

  • Svolgere regolare attività fisica, possibilmente in acqua (meglio se salata per migliorare l’effetto drenante dei liquidi in eccesso che si evidenziano con il gonfiore alle caviglie);
  • Fare docce alternate di acqua tiepida e fredda (per tempi brevi) agli arti inferiori cominciando dalle estremità del corpo (dai punti più lontani dal cuore) e dirigendosi verso l’ alto. Questa pratica stimola la circolazione e tonifica i tessuti;
  • A bisogno fare dei bagni tiepidi in acqua salata (da una tazza a 2 kg). Grazie all’osmosi i liquidi in eccesso vengono portati all’esterno;
  • Durante le pause da lavoro, più volte al giorno, sdraiarsi in posizione prona con le gambe appoggiate ad una parete ed un cuscino sotto al bacino (per favorire il ritorno venoso);
  • Utilizzate calze a compressione graduata…idealmente anche nella stagione calda, soprattutto se si deve stare tanto in piedi. N.B.: vanno indossate possibilmente al risveglio, prima di alzarsi, in posizione supina mantenendo le gambe rivolte verso l’alto!
  • In presenza di fragilità capillare fatevi consigliare dal medico degli integratori specifici e delle creme da applicare (quelle naturali generalmente contengono ippocastano, mirtillo e ribes nero).

 

COME PREVENIRE CELLULITE E SMAGLIATURE e MACCHIE CUTANEE

CELLULITE:
la cellulite durante la gravidanza, rappresenta un meccanismo di protezione e di accumulo di riserve per far fronte ad eventuali carestie che in natura si possono presentare. Generalmente, sempre in natura, queste scorte vengono smaltite con l’allattamento e nei periodi in cui il cibo scarseggia. Per fortuna ai nostri giorni non abbiamo più questo problema ma, se non facciamo attenzione e non la preveniamo poi sarà molto più difficile ridurla.
Innanzitutto va migliorata la circolazione e vanno drenati i liquidi in eccesso adottando i suggerimenti visti precedentemente. Va evitata la stitichezza, il sovrappeso e la vita sedentaria.
Si possono fare massaggi drenanti alle gambe solo se li si faceva già regolarmente prima della gravidanza, altrimenti si rischia di mettere in circolo vecchi accumuli di sostanze tossiche…non salutari per il bambino.

Si consigliano poi creme (a base di ipocastano, rusco, centella asiatica…) da applicare su cosce, addome e glutei massaggiando dal basso verso l’alto fino al completo assorbimento.

SMAGLIATURE
Sono causate da una scarsa elasticità del derma e da un rapido incremento (e poi calo) di peso. In presenza di notevole tensione della pelle può esserci una rottura delle fibre di collagene e di elastina che sono fonti di sostegno e di elasticità della pelle. Generalmente iniziano verso il 5° mese ma il periodo più critico è tra il 7° ed il 9°.
Si consiglia di usare regolarmente OLIO DI MANDORLE DOLCI che è ricco di proprietà emolienti e idratanti. Va messo anche sui capezzoli per PREVENIRE LE RAGADI.
Utili anche creme a base di equiseto, oli naturali, vitamina E, centella asiatica ed Edera

MACCHIE CUTANEE
sono molto frequenti in gravidanza, nella zona del viso. E’ fondamentale prevenirle utilizzando ogni giorno una CREMA CON PROTEZIONE SOLARE TOTALE.

COME MIGLIORARE LA QUALITA’ DEL SONNO

Ascoltare le richieste dell’organismo e assecondarne i ritmi e le necessità è spesso il modo migliore per conservare la salute. L’insonnia è un esplicito segnale con cui il nostro corpo e la nostra psiche esprimono una condizione di disagio. Riconoscere, comprendere e affrontare questo disagio è il primo passo per tornare a dormire bene.

Le 10 regole d’oro per un buon sonno

  1. Vai a letto solo quando hai sonno
  2. Svegliati ogni mattina alla stessa ora. Non importa a che ora ti addormenti
  3. Prima di spegnere la luce leggi qualcosa di rilassante per 10 minuti
  4. Se vai a letto e non ti addormenti entro 20 minuti alzati e fai qualcosa d’altro fino a che non ti viene sonno
  5. Mantieni la tua camera da letto silenziosa, buia e ben arieggiata. Se non puoi usa tappi auricolari e protezione per gli occhi. La luce disturba anche se le palpebre sono chiuse
  6. Evita di assumere alcolici e caffeina già alcune ore prima di andare a dormire
  7. Usa la camera da letto solo per dormire o fare sesso, non per mangiare, lavorare e guardare la TV
  8. Fai sport alcune ore prima di coricarti
  9. Dormi in biancheria in fibra naturale. I campi elettromagnetici generati dallo sfregamento di fibre sintetiche possono disturbare il sonno
  10. Dormi a distanza di almeno 3 metri da apparecchi elettrici come televisore, radiosveglie, segreterie telefoniche e prese di corrente

L’alimentazione quotidiana è molto importante per evitare disturbi del sonno o migliorarne la qualità. (Ti consigliamo il video con la nutrizionista)

La lattuga un rimedio “verde” meglio del sonnifero
L’azione favorente il sonno propria della lattuga è legata a una sostanza che nella lattuga si trova combinata con un agente antispastico e miorilassante.

CIBI SI’
Cereali integrali
Funghi
Cibi ricchi di clorofilla come lattuga, vegetali in foglia e verdura verde
Basilico
Latte caldo con miele
Frutta dolce (banana, giuggiole, datteri)
-I cereali integrali, ricchi di zuccheri complessi e vitamine del complesso B, possiedono un effetto dolcemente ipnotico poiché fanno aumentare i livelli di serotonina, un neurotrasmettitore cerebrale che favorisce il sonno.

CIBI NO
Caffè, Te, Bevande alla cola, Alcolici, Cibi speziati, Cereali raffinati, Cibi contenenti additivi e conservanti, Zucchero e dolciumi, Cioccolata, Carne e insaccati, Formaggi e uova,Pomodori

COME TENERE ALTO IL PROPRIO STATO DI SALUTE E IL PROPRIO SISTEMA IMMUNITARIO

A parte le indicazioni date finora (fare attività fisica, bere molto, dormire a sufficienza, nutrirsi bene…) una cosa fondamentale per mantenere alto il sistema immunitario della mamma e del feto rendendoli meno suscettibili allo sviluppo di infezioni ed infiammazioni come cistiti, candide, raffreddori, bronchiti, sinusiti, allergie, intolleranze …è mantenere in buona efficienza biologica il nostro intestino. Come suggerito dal dott. Roberto Zonta, naturopata dell’Erboristeria Zonta di Bassano del Grappa) PIU’ L’INTESTINO E’ IN FORZA E MIGLIORI SARANNO LA SALUTE , IL TONO ENERGETICO E LA GESTAZIONE, spesso messi a dura prova da stress, emozioni forti, situazioni di continua tensione, cattiva alimentazione, bruschi sbalzi di temperatura…

Per sostenere la nostra flora intestinale abbiamo bisogno di integratori. Vi riportiamo qui sotto quanto riportato dal dott. Matteo Zonta.

“L’integratore deve essere esclusivamente di batteri probiotici VERI, definiti umano-specifici perché sono sviluppati proprio per essere riconosciuti dal nostro sistema immunitario intestinale e quindi essere abilitati a colonizzare in modo sistematico le mucose intestinali. Crea così un sistema biologico consolidato capace di competere contro lo sviluppo di batteri patogeni e altri microrganismi. I fermenti lattici che troviamo normalmente nei prodotti come lo yogurt sono invece batteri pro-tecnologici prodotti ed estratti, per esempio, dal latte vaccino e non specifici per l’uomo. Batteri pro-tecnologici non possono infatti impiantarsi nell’intestino umano e colonizzarlo ed ottenere gli stessi risultati!

Indichiamo di seguito alcuni fermenti probiotici:

A) Una miscela di Bifidi batteri (umano-specifici) (Bifiselle) per l’intestino tenue. Questa migliora la digestione, l’assorbimento dei nutrimenti, i processi disintossicanti (eliminano pericolose ammine tossiche che si possono formare in un errato processo digestivo), i processi difensivi del nostro corpo… e sono batteri “amici” trasferibili al neonato.

  1. B) Il pro-biotico L.Casei Ramnosus (Ramnoselle) è adatto a migliorare la fermentazione degli zuccheri e di fibre, aumentando così la velocità di transito delle feci nel colon. Il Ramnosus è un aiuto naturale senza controindicazioni in caso di stitichezza associato a specifiche fibre (Xantonet).

C)Una miscela di Lactobacilli (umano-specifici) e alcuni Bifidi batteri per il benessere della flora batterica vaginale (Femelle). L’utilizzo di questa miscela è fondamentale per assicurarsi una naturale protezione contro cistiti, vaginiti, infiammazioni, pruriti e per creare un ambiente che favorirà il parto dando elasticità ai tessuti.”

PER CONCLUDERE:

Un sano e corretto stile di vita, con la giusta dose di movimento e di integratori, è la base per mantenersi in salute durante tutto il periodo gestazionale e per aiutarci ad affrontare meglio il dopo parto.

Durante questo importante periodo della nostra vita e di quella del nostro bambino è importantissimo fare il possibile perchè anche il nostro umore rimanga alto. Qui di seguito semplici ma importantissimi accorgimenti:

  • Circondatevi di persone positive ed evitate quelle che vi indispongono;
  • Evitate di guardare film che vi turbano (drammatici, horror…) e soprattutto i NOTIZIARI. Ev. leggetevi una volta al giorno le notizie più salienti, tanto per non essere completamente fuori dal mondo!
  • Cercate di dedicare ogni giorno un po’ di tempo per fare qualcosa che vi piace e che vi appassiona … e se potete dedicate qualche minuto al giorno alla meditazione!
Neonati

STAI FAVORENDO O LIMITANDO LO SVILUPPO DEL TUO BAMBINO?

40 minuti di informazioni davvero utili per lo sviluppo e la crescita di tuo figlio.
RICHIEDI IL VIDEO GRATUITO ORA!
.