Come prevenire l'annegamento infantile

Durata di lettura dell’articolo: 5 minuti 

La miglior prevenzione per l’annegamento e’ insegnare a nuotare ai bambini il prima possibile. Sperimentare la caduta in acqua vestiti è importantissimo per prevenire il panico nel caso di caduta in acqua accidentale… entrare in acqua vestiti dà delle sensazioni completamente diverse dal solo costume, e se il bambino conosce già questa sensazione è un ottimo metodo di prevenzione!

Come prevenire l’annegamento infantile

L’annegamento è la prima causa accidentale di mortalità e di invalidità dei bamini da 0 a 4 anni in Italia… basta pensare alle tristi notizie che appaiono quasi quotidianamente nei telegiornali nel periodo estivo.

Noi genitori spesso ci illudiamo di poter sempre tenere sotto controllo i nostri bambini, ma purtroppo, nonostante le nostre mille attenzioni, a volte basta un attimo impercettibile perché succeda l’inimmaginabile…

Quando i bambini iniziano a camminare e, potenzialmente a mettersi nei guai, con il giusto metodo potrebbero anche già essere in gradi di nuotare e, in caso di bisogno, uscire da soli dall’ acqua.

Durante i corsi in piscina sarebbe molto importante far sperimentare ai bambini, in modo giocoso, l’entrata in acqua vestiti, in modo tale da prevenire il panico in caso di caduta accidentale.

Entrare in acqua vestiti da delle sensazioni completamente diverse dal solo costume, e se il bambino sa già nuotare e ha già conosciuto questa sensazione è più difficile che si spaventi!

Ovviamente, anche se un bambino è completamente autonomo non bisogna mai abbassare la guardia ed è importante adottare tutte le misure di prevenzione a livello ambientale:
– delimitare, dove possibile, tutti gli spazi con specchi d’ acqua, in modo che non vi abbia libero accesso;
– nelle vicinanze di specchi d’ acqua non delimitati (piscine, mare, lago, ruscelli, vasche all’ aperto per i pesci…) fare il possibile per non perderli mai di vista;
far fare attività al bambino in piscina dove non tocca e fargli prendere consapevolezza di cosa succede se entra da solo e, appena possibile, insegnargli a nuotare anche dove non tocca;

Inoltre sarebbe utile, se non doveroso, che gli adulti che gestiscono bambini piccoli (genitori, nonni, insegnanti), conoscano le tecniche di primo intervento in caso di annegamento (oltre che quelle di disostruzione pediatrica e di pronto soccorso pediatrico).

I nostri contatti

Se abiti presso una nostra sede e non hai mai partecipato ai nostri corsi ti invitiamo a prenotare 1 lezione in acqua con il tuo bambino:

  • Centro Acqua – Piazzetta Albere 2, Fellette di Romano d’Ezzelino, Vicenza – PRENOTA QUI
  • BimbiPiù Acquatici Verona – Lungadige Attiraglio 34, 37124, Verona – PRENOTA QUI
  • BimbiPiù Acquatici Roma – Viale della Civiltà del Lavoro 8A, Roma (zona EUR) – PRENOTA QUI

 o chiamandoci allo 0424/382315 o scrivendoci a info@centroacqua.it

LEZIONE DI PROVA GRATUITA SEMPRE.

Se abiti lontano ti invitiamo a partecipare ad un weekend di formazione per insegnanti e genitori, per scoprire come insegnare a nuotare al tuo bambino il prima possibile, fin da piccolo.

Scopri tantissimi altri argomenti con i

5/5

Percorsi Bambinipiù da 0 a 3 anni

PRIMI SORRISI PREMIUM

16 VIDEO + 3 IN OMAGGIO

€ 513,10

€ 349,00

PRIMI PASSI PREMIUM

15 VIDEO + 3 IN OMAGGIO

€ 468,20

€ 349,00

PICCOLI GENI PREMIUM

16 VIDEO + 3 IN OMAGGIO

€ 503,00

€ 349,00

Bambini Più - 10 mila video venduti
+ 0
VIDEO VENDUTI
Bambini Più - 30 anni di esperienza
30 ANNI
DI ESPERIENZA
Bambini Più - OLTRE 1200 ORE DI VIDEO
OLTRE 1200 ORE
DI VIDEO FORMAZIONE
Bambini Più - DA OGNI DISPOSITIVO
ACCESSO ILLIMITATO AI VIDEO
ACQUISTATI PER 10 ANNI
CON QUALSIASI DISPOSITIVO